venerdì 24 maggio 2013

Conciso, forse banale, ma ispirato e spontaneo


Ti rendi conto di quanto poco valga la Firma solo quando puoi notare su una bancarella di qualche mercatino degli occhiali da sole simili al modello Carrera Champion, a quel punto realizzi che non li compreresti neanche a 2 € perché non ti piacciono. Così capisci che quando vedi un qualsiasi capo d'abbigliamento non dovresti mai pensare "è Prada!", se non ti piace davvero, se non suscita in te quell'innata voglia di pensare ai miliardi di abbinamenti che faresti. 

Mi sento molto Rebecca Bloomwood, come sempre.


La riflessione è scaturita da una visita (ormai penso giornaliera) a SSENSE (no, non compro così spesso lì, non sono così ricco). Stavo osservando gli occhiali da sole e ne ho notato un paio coattissimo di Dsquared2, modello Carrera Champion proprio. Orrore, tra l'altro in colori fluo che proprio la morte. Quindi penso basti seguire i propri gusti, immaginando sempre che quello che si ha di fronte sia privo di etichette: testare la qualità dei tessuti, controllare effettivamente come indossiamo quel determinato capo e anche, ripeto, pensare a come vorremmo sfoggiarlo una volta acquistatolo (esiste "acquistatolo"? Il computer non mi segnala errori, quindi!). Buono shopping e buona vita a tutti!

-
-


Nessun commento:

Posta un commento

Scrivo per condividere, quindi lasciate pure una vostra impronta...